RIFLESSOLOGIA AURICOLOLARE

L’Auricoloterapia o Riflessologia auricolare utilizza il Padiglione Auricolare a scopo diagnostico e di riequilibrio energetico. Ha una storia piuttosto recente; nata negli anni 50 per una geniale intuizione del medico francese P. Nogier, ha raggiunto una larga diffusione a livello mondiale. È ormai diventata una disciplina a se stante, che condivide con l’Agopuntura Somatica gran parte dei meccanismi d’azione e indicazioni terapeutiche.

Per questo motivo la Riflessologia auricolare è sempre più usate sia in ambito olistico che nella pratica dei medici agopuntori

Ne è principio fondante l’esistenza a livello del padiglione auricolare di una rappresentazione delle strutture e funzioni dell’intero organismo (mappa auricolare), costituendo il tutto un raffinato sistema diagnostico e di riequilibrio energetico.

La stimolazione viene applicata direttamente dall’operatore ma anche dal ricevente stesso tramite l’utilizzo di semi di vaccaria, sferette di acciaio inossidabile applicate a fine seduta dall’operatore

La Riflessologia auricolare una tecnica non invasiva quindi ha largo utilizzo anche nei soggetti più sensibili.